L' OCTOPUS è membro della

logo-ebca

Foto dalle Associazioni

Il giorno della stipula dal notaio Coppola di Latina. ----------------------------------------------- 26 Novembre : Foto dal Congresso europeo del EBCA.

Rassegna stampa su Navtej Sidhu Singh

Links ai principali articoli sulla manifestazione promossa dalla ASSOBUS e dalla OCTOPUS

Attività e sviluppo I semestre 2010

L’Octopus è nata il 08/07/2009 a Latina con atto notarile presso lo studio del dott. Coppola. I soci fondatori sono il dott. Acchiardi del GAU- Onlus di Torino, la dr.ssa Valeria Malvasio dello Atcrup-Onlus di Firenze,il dr. Gaetano Esposito e la sig.ra Franca Calabretti dell’Assobus-Onlus di Roma.
Nello studio del notaio avveniva la nomina delle mansioni necessarie per svolgere l’attività:
Presidente: dott. Tommaso Acchiardi
Vice-Presidente: dr. Gaetano Esposito
Segretario: dr.ssa Valeria Malvasio
Lo scopo dell’Octopus (Organizzazione Confedera dei Pazienti Ustionati) è quello di unire le energie delle associazioni di pazienti ustionati già presenti in Italia per cercare di raggiungere una serie di obiettivi che tutte consideravano prioritari. Nello statuto sono stati previsti alcuni strumenti idonei a favorire la organizzazione, in maniera “tentacolare”, di gruppi di vittime di ustioni anche nelle altre regioni italiane in modo da rendere più energica l’azione verso la soluzione dei problemi di questi pazienti. Primo tra tutti e più urgente ed immediato è l’obiettivo di ottenere dalle amministrazioni regionali la gratuità delle cure per gli esiti di ustione. Attualmente solo nella regione Piemonte ed in alcune delle regioni a statuto speciale (Sicilia e Sardegna) è previsto un fondo per questi trattamenti. In tutti gli altri casi le famiglie devono gravarsi di spese , spesso anche ingenti, perchè un legislatore “distratto ” non si è curato di introdurre nei nomenclatori tariffari i presidi necessari a questi pazienti , mettendo a dura prova le possibilità di intervento anche da parte dei più zelanti e collaboranti funzionari delle ASL , che si trovano in genere costretti a negare i rimborsi per queste spese. Un altro argomento che impegna i soci è la prevenzione , ed in primo luogo nel suo ambito, la prevenzione delle ustioni da alcool denaturato, che , a causa di una legislazione a dir poco insufficiente , continuano a mietere un numero di vittime ogni anno più alto.
I primi giorni di Febbraio, il Presidente registrava un appello televisivo su Canale 5, a favore di tutti gli ustionati italiani, visibile sul sito .
Ma i problemi dei pazienti ustionati non sono limitati ai cittadini italiani. Anche nelle altri nazioni europee le vittime di ustioni hanno sentito la necessità di riunirsi in associazioni per salvaguardare i propri diritti e stimolare gli investimenti per la prevenzione. E’ così nata la EBCA, alla quale la Octopus ha aderito con piacere condividendone i progetti e le finalità.

Il 6 Marzo 2010 a Roma, durante il Congresso CORTE, avveniva la prima riunione “allargata” alla quale sono stati invitati rappresentanti di tutti i centri ustione di Italia.
Durante la riunione, il Presidente dell’Octopus illustrava le finalità della Associazione, invitando coloro che non ne facevano parte ad aderirvi. Si stabiliva che la prossima riunione si sarebbe tenuta presso l’Ospedale Meyer di Firenze, sede dello Actrup, il 5 Giugno 2010.
Dopo circa un mese il sig. Vicchi, Presidente de La Fenice-Onlus di Cesena, aderiva, , alla proposta, diventando così la la quarta Associazione dello Octopus.

Il 5 Giugno a Firenze, si teneva la terza Assemblea, con la presenza di Acchiardi, Esposito, Calabretti e Malvasio. Venivano prese le seguenti decisioni:
- Si è ritenuto di contattare il dr. Ambrosio ed il dr. Merone di Napoli, affinché possano, ufficialmente, far parte dello Octopus come 5° membro. Si è inoltre deciso :
- Creazione di un data base dei soci delle varie Associazioni, con e-mail, in modo da poterli contattare in futuro. Ogni singola Associazione invierà al dr. Esposito l’elenco dei propri iscritti, in modo da compilare l’elenco.
- Ad Ottobre 2010 si terrà il Congresso del Siust, ove Octopus chiederà di avere uno spazio all’interno del workshop, al fine di illustrarne gli obiettivi e richiedere “l’armonizzazione della legislazione inerente la fornitura di presidi medici per gli ustionati, da parte delle ASL di ogni Regione”. Verrà richiesta almeno una ora e mezzo.

- Il Presidente contatterà il rappresentante degli infermieri e dei fisioterapisti presso il Siust,  perché si è deciso che l ‘Octopus sponsorizzerà a due infermieri il viaggio di andata/ritorno e la prenotazione presso un hotel di tre stelle, durante il Congresso Siust. Per ottenere il riconoscimento gli interessati dovranno presentare una relazione  durante il Congresso Siust sui problemi della fase post-acuzie.
- Si realizzerà una brochure ove saranno illustrate le finalità dello Octopus e verrà inviata a tutte le Associazioni.
- Al Presidente viene affidato il compito di contattare l’ EBCA nella persona del sig. Hubert Snickt, al fine di saldare la quota di appartenenza allo stesso EBCA.